Ecomuseo delle Ferriere e Fonderie di Calabria

Centro espositivo e didattico presso la Villa comunale di Bivongi

CENTRO ESPOSITIVO "VILLA REGNANTE"

L'ecomuseo espositivo della villa comunale "Regnante" intende far conoscere la memoria della comunità di Bivongi sparsa sul proprio territorio e il rapporto storico con le risorse ambientali. L'ecomuseo è il museo all'aperto del tempo e dello spazio di tutti quei reperti e testimonianze del passato giunte fino a noi. Il progetto dell'amministrazione comunale promuove il proprio patrimonio storico-artistico mirando anche alla valorizzazione e al restauro. Pertanto, il passato industriale di Bivongi è stato riportato in scala attraverso la rappresentazione tematica dei singoli siti. All'ingresso della villa comunale vi è grande pannello in maiolica che mostra tutte le varie attività legate all'archeologia industriale. Il piano dell'esposizione si presenta con il logo circolare che rappresenta, stilizzata, l'attività delle miniere, nei boschi, ed infine, i percorsi dei fiumi e il lavoro nelle forge. La bocca di miniera che si trova all'interno del centro espositivo rappresenta quelle sparse sul territorio.

BOCCA DI MINIERA E CARBONAIA

Poco sopra l'abitato nei pressi del vecchio cimitero, è visitabile quella "Noceto" o "Garibaldi".

In questa miniera i minatori penetravano nelle viscere del monte Consolino per estrarre la limonite, che veniva trasportata a dorso di muli a Ferdinandea e Mongiana, per essere fusa.

La carbonaia era utilizzata per cuocere la legna e ottenere il carbone. Oggi non è semplice trovare carbonaie ancora attive ma qualcuna lo è nei pressi di Serra San Bruno. La carbonaia era allestita in uno spiazzo in piano quasi sempre all'interno di folte faggete perchè la legna migliore per ottenere il carbone era proprio quella di faggio. Dopo aver preparato il camino interno per far respirare la carbonaia, si sistemavano i tronchetti di legna che venivano accatastati. La legna veniva ricoperta di frasche di faggio o di abete su cui era distribuito uno strato di terra, con la duplice funzione d'impedire all'aria di penetrare all'interno e assorbire i vapori che si sprigionavano nel corso del ciclo di cottura.

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Bivongi.com 2018 © All rights reserved